- InformNapalm.org (Italiano) - https://informnapalm.org/it -

Siria: l’infografica di identificazione degli ufficiali dell’Aeronautica Militare russa, criminali militari del Cremlino.

La comunità internazionale di volontari InformNapalm [1]  insieme con  Infografics [UA] [2] ha preparato una prima parte dei dati  raccolti  сhe riguardano partecipanti delle missioni militari russe in Siria: si tratta di piloti e di navigatori dell’Aeronautica Militare russa.

All’inizio dell’ottobre il collettivo dell’InformNapalm ha dato un ultimatum alle autorità russe: per ogni violazione del cessate il fuoco nel Donbas  pubblicare dati relativi ai militari russi in Siria, ricevuti grazie alle analisi e ricerche sulle fonti aperte. Tali azioni possono essere considerare come una risposta alle guerre ibride [3]  del Cremlino in Ucraina e in Siria. Il Segretario stampa del Presidente russo Dmitrij Peskov ha commentato questo ultimatum, dichiarandolo un  “azione ostile alla Russia”.

Attualmente l’InformNapalm è riuscito a svelare le informazioni relativi a 11 ufficiali dell’Aeronautica militare russa. Sono gli equipaggi degli jet SU-24M, numero di bordo 04 [4], 05 [4],  16 [5], 26 [6]; l’aereo SU-24M con il numero [7]  di registrazione 0.715.323; l’equipaggio dell’aereo SU-30CM con il numero di bordo 27 (rosso) [8] e  un ufficiale di comando [9]  operativo dell’Aeronautica, comandante dell’aereo di ricognizione radio-elettronica IL-20.

rf_aviators_it [10]

 

Ricordiamo che organizzazioni per la difesa dei diritti umani, tra cui Human Rights Watch (HRW) ,  ha accusato la Russia della morte di decine di civili siriani , causata  dai bombardamenti dell’Aeronautica militare russa in Siria. Solo nel corso di due attacchi a Nord della provincia di Homs sono stati uccisi 59 civili. Ma l’attacco più devastante ha colpito il villaggio di Hant, dove in corso di un bombardamento aereo sono stati uccisi 46 membri di una famiglia [11],  tra cui 12 donne e 32 bambini.

Secondo la dichiarazione del Primo Ministro della Turchia Ahmet Davytoglu del 7 ottobre 2015  “ solo due di 57 attacchi [12] russi hanno colpito le posizioni dello Stato Islamic

Questo è un esempio lampante di veri scopi dell’intervento russo in Siria, che aumenta le tensioni nella regione. Perciò i militari russi,  coinvolti alle operazioni russe in Siria, sono i criminali di guerra che uccidono civili inermi e indifesi [13]  e non  militanti  dell’ISIS.

l’articolo originale https://informnapalm.org/14237-russia-syria-infographics1

traduzione :Olena Nazarenko